New York Stock Exchange
NYSE

10.86 USD +1.78%

Borsa Italiana

9.57 EUR +1.25%

Dati aggiornati con un ritardo di 15 minuti. Termini e condizioni

CNH Industrial presenta i risultati del Progetto triennale di gestione dell'acqua in Tunisia

​Tunisi, 31 gennaio 2019

La sera del 30 gennaio CNH Industrial (NYSE: CNHI / MI: CNHI) ha organizzato un evento per celebrare la positiva conclusione di un progetto congiunto di gestione delle acque nel sud-ovest della Tunisia. Si è trattato di un'iniziativa a favore della sostenibilità che l'Azienda ha patrocinato tramite il suo marchio New Holland Agriculture in collaborazione con l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) e il Ministero dell'Agricoltura, delle Risorse Idriche e della Pesca con la Direzione Generale della Pianificazione e della Conservazione delle Terre Agricole (DG-ACTA) della Tunisia.

L'evento si è svolto presso la residenza dell'Ambasciata d'Italia a Tunisi, dove l'Ambasciatore Lorenzo Fanara ha accolto i rappresentanti del governo nazionale e locale, i partner del progetto e la stampa, riuniti per celebrare i risultati del progetto e le possibili opportunità future che ne derivano.

Avviato nel 2015, il progetto si è incentrato sullo sviluppo di sistemi integrati di mobilizzazione delle acque e di irrigazione nell'arida regione sud-occidentale del paese, il Governatorato di Kebili. Dei 24 governatorati del paese, Kebili è il secondo per estensione e conta circa 250 piccole fattorie.

Gli obiettivi miravano a migliorare la sicurezza alimentare, promuovere introiti equi e sufficienti per la comunità rurale interessata, migliorare la capacità di tenuta delle aziende agricole a fronte della penuria d'acqua tipica di questo clima arido e, in generale, favorire ecosistemi sostenibili. Tenendo conto di questi obiettivi, le principali attività hanno visto il consolidamento e il rafforzamento degli sforzi di mobilizzazione delle acque, la pianificazione di impianti idraulici e infrastrutturali, la realizzazione di iniziative comunitarie a favore delle donne e dei giovani, la formazione specialistica per gli allevatori e l'intensificazione degli sforzi per la riproduzione di piante e animali.

Alla fine del progetto, i contributi dei partner si possono riassumere come segue:

  • ​costruzione di dighe per la conservazione dell'acqua e del suolo, di una stazione di ricarica elettrica e di un locale di 50 mq per gestire le attività idriche; 

  • acquisto di 1.000 diversi tipi di alberi da frutto per promuovere la coltivazione, 115 pecore da latte, 100 chilogrammi di semi di foraggio, materie prime e attrezzature per la realizzazione di prodotti artigianali;

  • installazione di un cumulo per il compostaggio. ​

Con il suo patrocinio, New Holland Agriculture ha contribuito alla costruzione e alla riparazione dei tradizionali sistemi locali di raccolta delle acque, alla formazione degli agricoltori locali sulle tecniche agricole, quali le modalità di pascolamento di pecore e capre, nonché alla creazione di frutteti, nuove aree boschive e orti per le famiglie.

Questi sforzi congiunti hanno conseguito molti risultati positivi. Il progetto ha rafforzato la capacità di queste aree rurali di adottare sistemi per il deflusso delle acque e creare una rete di comunità che sta ora attivamente promuovendo pratiche agricole sostenibili nelle zone aride. Questo ha spianato la strada a una strategia di lungo termine per l’adozione e la preminenza dell’agricoltura conservativa e per un piano di investimenti mirato a intensificare la raccolta di acqua piovana.

CNH Industrial aderisce agli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite. Questa attività rientra nell'SDG 6: Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie; SDG 8: Promuovere una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena e produttiva occupazione ed un lavoro dignitoso per tutti; SDG 10: Ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi; SDG 13: Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico ; e SDG 15: Proteggere, restaurare e promuovere l'uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire in modo sostenibile le foreste, lotta alla desertificazione, e fermare e invertire il degrado del suolo e arrestare la perdita di biodiversità.

In tempi recenti l'Azienda è stata inclusa nella prestigiosa "A-list" del CDP, che comprende le 27 società considerate leader globali nella gestione sostenibile delle risorse idriche. L'organizzazione CDP è una ONG internazionale che guida le imprese e i governi verso la riduzione delle emissioni di gas serra, la salvaguardia delle risorse idriche e la protezione delle foreste.

  • CNH Industrial presenta i risultati del Progetto triennale di gestione dell'acqua in Tunisia