New York Stock Exchange
NYSE

10.90 USD -0.73%

Borsa Italiana

9.88 EUR -0.46%

Dati aggiornati con un ritardo di 15 minuti. Termini e condizioni

Soluzioni sostenibili per un problema scottante

I macchinari specialistici e la formazione di New Holland Agriculture hanno contribuito a ridurre la pratica inquinante della bruciatura delle stoppie in due stati dell'India, migliorando l'ambiente e fornendo agli agricoltori entrate supplementari, energia pulita e soluzioni per la protezione delle loro colture.
Nelle regioni indiane del Punjab e dell'Haryana la paglia di riso e le stoppie vengono utilizzate per produrre reddito ed energia invece che inquinamento grazie a una nuova iniziativa sostenibile di CNH Industrial.
 ​ ​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​

Lo stato del Punjab è noto come il granaio dell'India in quanto vi si coltiva il 20 per cento del grano e il 10 per cento del riso del paese. Nella brevissima finestra tra i cicli colturali, la terra del Punjab deve essere liberata velocemente dalla paglia di riso e dalla stoppie. Molti agricoltori ricorrono alla bruciatura delle stoppie, tanto che ogni anno circa 35 milioni di tonnellate di residui vegetali vengono dati alle fiamme nel Punjab e nella vicina regione di Haryana.

Questo causa un grave inquinamento atmosferico, generando pericoloso smog che opprime entrambe queste regioni e il territorio della capitale nazionale, Nuova Delhi. Com’è noto, lo smog può indurre problemi respiratori, malattie polmonari e provocare incidenti stradali; inoltre la combustione delle stoppie causa ingenti danni ai preziosi nutrienti del suolo che sono fondamentali per ottenere dei buoni raccolti.

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​ ​​​​La pressa per balle quadrate New Holland BC5060 confeziona la paglia in balle uniformemente dense pronte per il trasporto a una centrale elettrica a biomassa locale dove vengono convertite in energia pulita.

Una soluzione congiunta al problema della bruciatura delle stoppie

Nell'ottobre 2017, CNH Industrial ha unito le forze con il Dipartimento dell'Agricoltura del Punjab per mettere a punto una soluzione sostenibile per la gestione della paglia, ovvero il progetto 'Straw Management'. Il suo brand globale New Holland Agriculture ha varato un progetto di collaborazione con gli agricoltori del villaggio di Kallar Majri nel distretto di Patiala.​

Agli agricoltori è stato mostrato come utilizzare le macchine New Holland per raccogliere e imballare la paglia, che viene poi inviata al locale impianto di trattamento della biomassa per produrre elettricità per le vicine comunità rurali. Dopo la raccolta, un girotrincia taglia la stoppia a livello del suolo. In seguito viene utilizzato il ranghinatore rotativo New Holland RKG 129 per andanare il residuo del raccolto, dopodiché la pressa per balle quadrate New Holland BC5060 trasforma la paglia in balle di densità uniforme e facili da movimentare, con un aumento dell'efficienza pari al 60 per cento. Le balle vengono quindi trasportate alla vicina centrale elettrica.

In media, in una stagione di raccolta, ogni pressa produce una quantità di paglia sufficiente a generare elettricità per illuminare 950 abitazioni per un anno. Inoltre consente agli agricoltori di avere un reddito extra dal momento che la paglia viene venduta invece che bruciata.

Avallo del Primo Ministro

Nel 2017 a Kallar Majri sono state imballate 1.000 tonnellate di paglia di riso e stoppie, eliminando così oltre 1.500 tonnellate di potenziali emissioni di CO2. L'anno seguente sono state raccolte altre 500 tonnellate di paglia, prevenendo l'emissione di oltre 750 tonnellate di CO2.

Bimal Kumar, Director Sales di New Holland India, spiega: "Il progetto ha contribuito a ridurre la bruciatura delle stoppie e a creare per la comunità agricola un modello meccanizzato sostenibile che potrebbe essere adottato su una scala più ampia."

Nell'ottobre 2018, questo risultato è stato riconosciuto dal Primo Ministro Narendra Modi nel suo programma radiofonico Mann Ki Baat (che significa "La voce del cuore") in cui si rivolge direttamente alla nazione. Il premier ha elogiato gli agricoltori del villaggio di Kallar Majri per la capacità di adattamento e la disponibilità a contenere l'inquinamento ambientale, oltre che per essere l'unico villaggio del paese che nel 2017 non ha effettuato bruciature di stoppie, un effetto diretto del progetto di sostenibilità di CNH Industrial. La storia è stata ripresa da numerosi notiziari televisivi nazionali.

Estendere l'iniziativa

Dopo il pubblico avallo del progetto 'Straw Management' da parte del Primo Ministro, nell'ottobre del 2018 il Dipartimento dell'agricoltura dello stato dell'Haryana si è rivolto a CNH Industrial per estendere l'iniziativa anche ai distretti di Panipat e Fatehabad.

I risultati ottenuti durante la stagione di raccolta del riso sono stati eccezionali uguagliando quelli di Kallar Majri. Nel Panipat, sono state imballate 769 tonnellate di paglia di riso, prevenendo l'emissione di 1.166 tonnellate di CO2, mentre nel Fatehabad, sono state imballate 327 tonnellate di paglia di riso, pari a 496 tonnellate di emissioni di CO2 di meno.

Sviluppare un modello economico sostenibile

Nell'agosto 2018, l'Indian Agricultural Research Institute (IARI) ha avviato accordo di partenariato pubblico-privato (PPP) con CNH Industrial. Attraverso un programma di ricerca-azione con gli agricoltori, il partenariato mira a sviluppare ulteriormente un modello di attività economicamente sostenibile al fine di utilizzare i residui delle colture in modo ecocompatibile negli stati del Punjab e dell'Haryana. Le macchine, le tecnologie e le prassi agricole saranno adattate per un arco di tempo di tre anni al fine di trasformare i residui colturali in una fonte di energia, oltre che in mangimi e compost. Questi sono esempi di come i residui colturali possano essere utili sia quando vengono lasciati sul campo, dopo la pacciamatura con successiva integrazione nel terreno e relativi vantaggi, sia quando vengono pressati in balle. Queste balle possono essere utilizzate sia come foraggio per gli animali sia per produrre energia.

Si stima che in India le presse New Holland impediscano la bruciatura di oltre 1,5 milioni di tonnellate di residui colturali all'anno. Oltre ad arginare questo problema, il progetto 'Straw Management' ha portato agli agricoltori guadagni supplementari ed energia pulita per le loro comunità. A parte questi vantaggi in termini di sostenibilità, la nuova partnership fornirà loro altro foraggio per il bestiame e migliorerà la struttura e lo stato di salute del suolo grazie alle stoppie residue.

  • Soluzioni sostenibili per un problema scottante: la nuova Top Story disponibile su CNHIndustrial.com